Rispettare il mistero

La parola che non puoi dire, il futuro che non puoi immaginare, la realtà che non puoi comprendere e il sogno che non puoi raccontare; tutto questo rende la vita degna di essere vissuta sempre come un turista che guarda con occhi meravigliati.

Ma non appena si tenta di mettere punto il racconto si interrompe.
Perché bisogna vivere se poi si muore? Perché bisogna gioire se poi si soffre? Perché bisogna amare se poi si teme?
Semplicemente perché altrimenti non si potrebbe vivere, gioire e amare.

Al centro di questo apparente dualismo si situa il mistero che va rispettato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *