La Libertà dal bisogno di essere liberi



L’uomo libero non ha più bisogno di liberarsi. Significherebbe chiedersi “da cosa” e quindi si tratterebbe di una libertà condizionata dagli eventi.

La realizzazione ha compiuto la sua opera, quando la vita stessa diventa un’espressione di gratitudine, e questa è la felicità più grande perché il significato della felicità consta di tre elementi: la libertà, la gratitudine e il senso del mistero.
Questi tre elementi possono essere presenti nella più ordinaria delle vite; l’uomo libero non è necessariamente un santo, un mago, un veggente o un mistico.

Quando la vita ordinaria è vista come un profondo mistero, allora siamo vicini alla saggezza. Così per l’uomo libero c’è tanto di divinità e mistero in un muro quanto in tutte le branche della scienza esoterica. C’è tanta libertà spirituale nell’osservare i passeri su una strada cittadina quanto nel meditare sotto le stelle. C’è tanta espressione di quella libertà nello sbucciare noci quanta nel comporre un poema.

Infatti l’uomo libero è diventato consapevole del fatto misterioso che l’intera forza dell’universo agisce nella più piccola delle cose, nel più piccolo dei pensieri e nella più piccola delle azioni. Nell’accettazione si è solo svegliato per vedere ciò che l’amore ha compiuto sin dalle origini dei tempi.

D: Secondo me la libertà non esiste. Tutto quello che hai descritto è molto bello, ma non riesco a sentirlo.

R: Grazie al cielo non sono libero di disegnare un cerchio quadrato..
Non sono libero di andare a passeggio e lasciare la mia testa a casa.
Non sono neanche libero di vivere un istante qualunque separandomi dai miei sentimenti.
In poche parole, non sono libero di fare qualcosa di contraddittorio, come bruciarmi un dito senza provare dolore.

Questo ostacolo alla libertà in realtà è la condizione necessaria per la libertà.
L’impressione di non essere liberi ci viene dal tentativo di fare cose impossibili o prive di senso.
Quando sei totalmente nell’istante, sei libero, perché non riguarda più te. C’è libertà ma nessuno che la sperimenta. Se vuoi sentirti libero invece sarai sempre schiavo del bisogno di sentirti libero.

È come indossare un vestito comodo e desiderare di sentirlo comodo; Se è comodo non lo senti. Oppure è come chiedere a qualcuno “come hai dormito?” – Se ha dormito bene semplicemente non sa come ha dormito, perché dormiva! Quindi condizione necessaria per essere liberi è Essere.





Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *