Andare incontro alla Paura?

D: La strada è andare nella direzione di ciò che mi spaventa di più?

R: Ciò che più temiamo prima o poi accadrà, è solo questione di tempo.

D: Allora a cosa serve indagare spiritualmente?

R: L’indagine spirituale può aiutarci a cambiare ottica, e cioè non vedere più ciò che temiamo come un ostacolo ma come una grande opportunità. Dietro ogni paura si nasconde un desiderio e delle energie inespresse.

D: Non sarebbe meglio andare direttamente verso ciò che ci spaventa?

R: A volte è troppo e spesso non abbiamo i mezzi interiori per affrontarlo. In ogni caso non c’è alcun bisogno di avere la nuova paura di doversi affrettare di andare verso la paura.
La paura viene verso di noi sotto forma di eventi, è sufficiente vivere normalmente senza doversi per forza lanciare con il paracadute o farsi inseguire dalla polizia. Poi se questo diverte o lo si fa come professione è un altro discorso.
Il dinamismo di voler affrontare la paura viene dalla stessa paura. L’ego sarà sempre impreparato in ogni caso..

D: Se così è ti chiedo di nuovo, che senso ha l’indagine spirituale?

R: Mi stai chiedendo se è conveniente? È come se volessi iniziare un percorso di arti marziali ma se non ti do garanzie che riuscirai a difenderti, è meglio se non lo inizi proprio. Allora si è meglio non iniziarlo. La spiritualità non è un oggetto che si tira fuori quando serve, ma un cammino poetico, artistico, meditativo.. Un invito ad approfondire. Se lo si cerca come scudo contro la paura, prima o poi deluderà le tue aspettative.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *